Selenio (Se)

Oligominerale non metallico

Definizione

Il suo nome deriva da un’antica divinità rappresentante la Luna. Si tratta di un oligoelemento non metallico che ha azione antiossidante, in sinergia con la vitamina E. La sua irregolare distribuzione nel terreno si trasmette ai vegetali coltivati in quelle zone, determinando forme carenziali che risultano endemiche per determinate aree geografiche.

Ruolo Biologico

La funzione fondamentale del Selenio è di contrastare l’azione dei radicali liberi che danneggiano i tessuti e sono i responsabili dell’invecchiamento precoce. Per entrare nello specifico, si può affermare che:

  • Preserva il normale funzionamento epatico
  • Migliora la resistenza alle malattie
  • Mantiene sani gli occhi e in buono stato la funzione visiva
  • Agisce come agente antinfiammatorio
  • Protegge nei confronti delle sostanze ossidanti prodotte nell’organismo

Applicazioni Cliniche

La presenza di questo oligoelemento risulta fondamentale quando si tratta di supportare tutte le manifestazioni che implicano un rallentamento delle capacità motorie del soggetto:

  • Riluttanza al movimento
  • Dolorabilità muscolo scheletrica diffusa
  • Zoppia e Atteggiamenti antalgici
  • Perdita di massa muscolare
  • Respirazione ansimante e 
difficoltosa
  • Intolleranza allo sforzo fisico
  • Debolezza generale